Somministrazione bevande durante le feste
    Magazine

    Somministrazione bevande durante le feste

    Cosa devi sapere se vuoi organizzare un evento pubblico o privato

    Cosa c'è da sapere riguardo le manifestazioni temporanee come eventi, pubblici o privati? Per quanto di brevissima durata, sono eventi anche molto complessi e la complessità dipende da come l'organizzatore e i partecipanti intendono sviluppare l'evento. Non vogliamo spaventarvi! Se dovete organizzare un piccolo evento con amici e parenti non è questo il vostro caso. E' però importante sapere che temporaneità non significa costi minori per chi organizza o partecipa, perché anche per un giorno solo non si possono trascurare le regole di sicurezza e di incolumità pubblica, di igiene e sanità, di sicurezza sui luoghi di lavoro, di rispetto per la quiete pubblica. Vediamo cosa è utile sapere attraverso un piccolo dizionario.

    MANIFESTAZIONE TEMPORANEA
    Evento breve, ma in grado di richiamare anche un vasto pubblico
    DURATA
    Un solo giorno o più giorni, consecutivi o meno, a volte ripetuti per più fine settimana (ad es, sabato 16 e 23 giugno, domenica 17 e 24 giugno, oppure tutti i venerdì del mese di luglio)
    ORGANIZZATORI
    Imprese, associazioni o circoli privati, locali, pub, enti pubblici, parrocchie o altri soggetti del terzo settore
    PARTECIPANTI
    Imprese, associazioni o circoli privati, altri privati (hobbisti, artisti)
    LUOGHI DI SVOLGIMENTO
    Aree private (ad es, il cortile della parrocchia), oppure aree pubbliche di cui il Comune abbia concesso la disponibilità (ad es, piazza xy) o ancora luoghi chiusi o semi-chiusi (ad es, auditorium comunale, stadio, palazzetto dello sport)
    PRESUPPOSTI
    Una ricorrenza locale, oppure una riunione straordinaria di persone dovuta alle più svariate circostanze (ad esempio, una manifestazione sportiva, come una minirun, oppure culturale, come un festival letterario, oppure gastronomica-tematica, come la "sagra del gambero di fiume", oppure eticosociale come una raccolta di fondi per la ricerca)
    ACCESSO
    Normalmente libero, senza pagamento di un biglietto
    TEMA
    Il più vario (sport, cucina, musica, cultura, arte, solidarietà, ..)
    ATTIVITA' POSSIBILI
    Commercio al dettaglio, sia di generi alimentari che non alimentari - somministrazione di alimenti e bevande - manifestazioni fieristiche locali (vendita da parte di privati che si dichiarano hobbisti o artisti) - pubblico spettacolo (ad es, concerto, bande, rappresentazione teatrale, danzerini) - manifestazioni di sorte locale (lotterie/tombole/pesche/banchi di beneficenza) - spettacoli viaggianti (ad es, giostre, gonfiabili) anche con utilizzo di animali per pubblico spettacolo - fuochi pirotecnici - attività dimostrative (ad es, dimostrazione di cucina creativa, bonsaistica) - raccolta di fondi (ad es, vendita ad offerta libera di azalee)
    REQUISITI SOGGETTIVI
    Per i requisiti morali si rimanda alla legge in materia Non sono previsti requisiti professionali per il commercio e la somministrazione in forma temporanea, a prescindere dal soggetto che svolge le attività.
    REQUISITI OGGETTIVI
    Comunicazione ai fini della sicurezza alimentare per attività temporanea (se si svolgono commercio e/o somministrazione di alimenti e bevande).

    In conclusione, se avete dubbi riguardo la fattibilità dell'evento o l'eventualità che non conosciate tutta la normativa in merito alla somministrazione di cibi o bevande, recatevi presso l'ufficio Suap del comune dove si svolgerà l'evento per chiedere informazioni.